ink-onstage-fbevent

Quello che reggi nelle tue mani, giovane umano, è un Death Note, un quaderno della morte. Gli umani i cui nomi scriverai sulle sue pagine moriranno…

Queste inquietanti parole sono la premessa da cui nasce Death Note, il celebre manga horror-poliziesco di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata.

Le cupe atmosfere di Death Note diventano un’eccitante esperienza ludica dal vivo in cui voi sarete i protagonisti.

In occasione del ventennale della pubblicazione di On Stage!, il gioco di improvvisazione teatrale di Luca Giuliano, il Laboratorio Ludico Creativo “Il Cristallo dell’Aleph” vi invita a giocare ad “Ink”: un gioco d’interpretazione dal vivo ambientato nell’universo di Death Note, in cui potrete creare la vostra storia partendo dalle stesse premesse, introducendo nuove situazioni ed arricchendola di colpi di scena.

Vestite i panni dei protagonisti e muovetevi sul palcoscenico per raggiungere il vostro scopo: edificherete il mondo perfetto di cui essere il dio o catturerete l’assassino che si fa chiamare Kira?

Accomodatevi in platea e intervenite direttamente sull’azione in scena favorendo il vostro personaggio preferito e modificando il corso degli eventi.

I protagonisti

Light Yagami, L, Ryuuk, Soichiro Yagami, Misa Amane, Rem, Matsuda, Aizawa

Come partecipare

“Ink” si terrà sabato 27 Giugno 2015 dalle ore 16:00 alle ore 18:00 presso la sala Pietro da Cemmo nel Museo Civico del Cremasco S.Agostino sito nella Piazzetta Winifred Terni de Gregorj, 5, 26013 Crema (qui una comoda e veloce mappa) all’interno di Artshot edizione 2015, manifestazione gratuita dedicata all’arte in tutte le sue forme.

Il gioco inizierà all’ingresso alle 16 in punto e non ci saranno pause off-game fino al termine.

Potete preiscrivervi e seguire l’evento su facebook Ink deathnote – ONSTAGE!

Cosa è

“Ink” è un gioco di improvvisazione teatrale basato sulle semplici regole di On Stage!, per 4-8 protagonisti della durata di 2 ore circa.

On Stage!

On Stage! è un gioco sul teatro (e sul cinema) che consente di mettere “in gioco” capolavori di ogni tempo. Il suo punto di forza sta nel fatto che, per prendere parte al “gioco dell’attore”, non è necessario essere attori: è sufficiente essere disponibili a interpretare un ruolo!

On Stage! non è semplicemente uno spettacolo; i giocatori interpretano il loro personaggio, e il pubblico interagisce direttamente con loro nella trama. La rappresentazione è diretta da un Regista, ma questi non è il solo a condurre il gioco. Gli attori e il pubblico sono i principali artefici della storia.Tutti i partecipanti sono attori, personaggi, autori e spettatori allo stesso tempo.

On Stage! è un gioco scritto da Luca Giuliano, un professore associato della La Sapienza di Roma. Pubblicato nel 1995, On Stage! ha vinto il premio Best of Show a Lucca Games.

Come si gioca

Le modalità di gioco sono semplicissime: diventare i protagonisti!
Seguire le tracce e le poche regole consegnate al momento dell’iscrizione e poi lasciarsi andare: improvvisare, scolpire nella propria voce e nei propri gesti una nuova identità. Il divertimento è assicurato!
Prediligendo la pura interpretazione teatrale, con una minima scaletta, nella migliore tradizione del teatro di strada, i giocatori diventeranno i protagonisti di una storia che contribuiranno loro stessi a creare.

Disclaimer

INK – ONSTAGE è un’opera fan-made basata sul manga DEATHNOTE di TSUGUMI OBA e TAKESHI OBATA edito in Italia da PANINI COMICS.
INK – ONSTAGE è stato creato internamente al Laboratorio Ludico Creativo “il Cristallo dell’Aleph” esclusivamente come opera fan-made, appellandosi ai diritti dei fair-use.
Tutti i diritti relativi a DEATHNOTE sono di proprietà dei rispettivi detentori del Copyright.
ON STAGE! è un gioco scritto da Luca Giuliano edito in Italia da DAS PRODUCTION

Giulio Gargioni

Designer sperimentale di giochi di ruolo, vincitore del premio Remo Chiosso 2013, insieme ad Ivan Bonizzi, con il murderparty “Notizie dall’Artico”, ideatore e co-organizzatore della manifestazione “Crema di Giochi”.

Convive con tre piccoli fratellini verdi divoratori di dolci e ricopre il ruolo di “Sacro Portatore del Crocchino” per il clan dei j’zarghi.

Incidentalmente anche ingegnere Software e Firmware per Strumenti di Misura Embedded.